« back to the beach, venice beach | Principale | self portrait »

07/06/2007

Commenti

missy

nel senso, conosco ogni angolo delle ultime foto che hai inserito, e sei stato bravissimo a cogliere certe sfumature "non turistiche"...una sorta di melanconia, tipica di LA.

palmasco

Se non capisco male quello che leggo nel tuo blog, in questo momento sei in L.A.
Una città strana. Per anni mi è sembrata molto difficile da capire, parlo già dal semplice punto di vista dello stradario. La difficoltà immensa d'incontrare persone in giro, perché non ce ne sono, voglio dire, non ce ne sono che passeggiano in una piccola folla o affollano una piazza...
Però me n'è rimasto sempre un pezzettino dentro, impossibile da spiegare, che le lascia un posto speciale accanto ad altre città che amo.
L'equilibrio tra natura selvaggia e mano dell'uomo secondo me è la dote più peculiare.
Se ne parli nel tuo blog, ne seguirò gli aggiornamenti con piacere. Ciao

missy

Ho vissuto qualche anno lì, e ci torno per lavoro ogni anno. Adesso sono rientrata in Italia.
Sì. è vero quello dici tu. Ci vuole un po' per capirla. Io sbagliavo tutto, agli inizi: luoghi, orari..non mi ero allineata.
Però l'ho amata dal primo momento. Quella larghezza infinita, l'ultima tribù d'occidente, un deserto diventato un infinito lussereggiante viale che non finisce mai. E l'oceano che segna ogni cosa e ne riapre altre. La percezione umana di chi si cerca a fatica, è una costante, forma il carattere, forse. E poi quel fatto che non sia turistica, ma città vera, una identità, religioni, usanze, parlate diverse, sedimentate e fluttuanti per chissà dove. Una sperimentazione morbida, tutto sommato, dell'eccesso umano.
Ogni volta che vado via voglio tornare. Ma ogni volta che sono lì mi dico: non so perchè, per quale dannato motivo, ma a me piace LA.
Ne ho parlato più volte nel mio blog, se scorri le pagine e hai voglia, trovi spesso LA e sono sicura che riconosci i post dalla prima frase.
Mi fa piacere condividere con te le impressioni su LA. Mi sembra strano, quando torno in Italia, non poter spiegare a nessuno dove sono la mia mente e i miei occhi in alcuni momenti. Talvolta fermi alla scena del mio garage sale in Montana Ave., oppure a cercar la sagoma di Downtown la sera da qualche terrazza di Hollywood.

I commenti per questa nota sono chiusi.

New York

Los Angeles

La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 02/2004

shinystat