« per mano nella valle dell'eco | Principale | passaggi »

26/05/2005

Commenti

ciro spitama

una cosa che ho notato e che forse sta alla base delle stile delle tue fotografie: c'è sempre un aspetto statico (in questo caso la parete e la "scena" che si svolge al piano di sotto) e un aspetto dinamico (in questo caso l'uomo che "vibra").....potrei citarti lo stesso meccanismo applicato alle altre foto tipo "due chiacchiere a Genova": la dinamicità dell'acqua e la staticità delle donne sedute alla panchina che parlano, ecc....questo "sistema visivo" è molto azzeccato. solo un'apparente antitesi, l'effetto non è stridente ma direi molto gradevole: in ogni cosa che ci circonda ci sono elementi fermi in un contesto che si muove o viceversa.

llu

io pensai che era un uomo quello della camiccia blu in Genova: con bermudas y coleta

palmasco

Se l'uomo di questa fotografia "vibra", si merita in pieno di stare nel titolo, grazie di avermelo fatto notare.
Ovviamente non compongo le foto nei termini che hai scelto qui, ma sono concetti pregiati e mi fa piacere che si possano applicare a quello che faccio.

Avevo intorno l'architettura affascinante del nuovissimo MOMA di NY, ma non bastava; poi c'era questo ragazzo che stava lì da un pezzo, quasi completamente fermo, ma non mi sembra che in particolare guardasse la scena sotto i suoi occhi.
Ho avuto una sensazione forte che pensasse a qualcosa, in questo senso si potrebbe dire che ho avvertito la sua vibrazione, per fortuna ho fatto in tempo a scattare prima che se ne andasse.

Confermo che nella coppia che parla a Genova dietro la fontana, uno dei due è un ragazzo.
ciao e... (Ciro Spitama è un nick, vero?)

untitled io

a orecchio, è un anagramma :)

ciro spitama

non è un anagramma ma il protagonista di "creazione" di gore vidal.

palmasco

A parte i soliti luoghi comuni, la villa in Costiera Amalfitana, la fama d'autore scandaloso, di Gore Vidal non so nulla.
Mi sono divertito a fare una ricerca che si è rivelata molto interessante, una specie d'introduzione all'autore.
Ciro Spitama nell'edizione originale di Creation, si chiama Cyrus Spitama, se può interessarti, come ringraziamento.
ciao

untitled io

beh, in effetti, Cyrus Spitama non sembra più un anagramma...
(guarda un po' che adesso tutti ci andremo a leggere "Creazione", semplicemente perché una persona che ci ha incuriosito si è firmata con questo nome - non è una bella cosa?)

ciro spitama

anche io non conoscevo nulla di gore vidal tranne qualche accenno rispetto ai trascorsi (letterari) di cristopher isherwood che amo molto........direi che la storia di ciro spitama è di pura fantasia ma nel contempo affascinante per il contesto storico in cui si trova (la persia di dario e serse)....e gore vidal fa sì che nello stesso periodo ciro spitama conosca sia il buddha che confucio...........va beh dai, l'edizione italiana è di 718 pagine, io sono alla 475....ho da fare ancora tanta strada e da vedere tante gente......

thank's

I commenti per questa nota sono chiusi.

New York

Los Angeles

La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 02/2004

shinystat