« trans atlantico | Principale | dominicanos de higuey »

29/03/2005

Commenti

caracaterina

Ci sentite da lì? Da qui, la Repubblica Dominicana si chiama Jason. Ha sedici anni e tanti altri nomi ispanici con cui non vuole essere chiamato. Ha la pelle nera, un'ottima intelligenza, un culto per i loghi e le bandane (non è chiaro se solo le sue) ed è zio di un esserino di otto mesi figlio di una sorella diciottenne. A Carnevale è venuto a scuola travestito da bodyguard, con un completo blu, la camicia bianca, la cravatta, gli occhiali scuri e l'auricolare. Era bellissimo e sembrava un attore. Chissà cosa si è lasciato scorrere fra le dita, lui, quando è sbarcato a Genova otto anni fa.

untitled io

ciao onderan :)

demetrio

a genova ho visto la 'forse' casa di Colombo.

e siccome la mia è una immaginazione libresca, mi sono pensato questa scena: tornati dal viaggio 'americano', Colombo e Gutierrez (nel senso i personaggi dell'operetta morale leopardiana) seduti fuori dalla casetta con la porta di Sant'Andrea dietro le spalle, stanno in silenzio, perché ora non hanno più nulla da fare.

d.

Effe

maldido
(Colòn, dico)

untitled io

(chissà perché avevo letto: màdido)

persinofrancesco

Ciao Palmasco, sto aspettando di vedere una delle tue belle foto. Di dominicana. E non parlo della Repubblica.

I commenti per questa nota sono chiusi.

New York

Los Angeles

La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 02/2004

shinystat