« le discese ardite/ e le risalite | Principale | conversation »

17/11/2004

Commenti

demetrio

però è vero che è un gioco di piani.

Uno sale e trova la storia di complicità tra la panettiera e l'uomo della centrale. Poi c'è il desiderio di un personaggio che si chiama palmasco, che è a sua volta personaggio di un blog che si chiama palmasco, che è tenuto da un autore, che non solo dialoga con il palmasco tenutario del blog, ma anche con il palmasco personaggio della storia,e infine con i lettori.

è un motiplicarsi di piani - questo dal punto di vista della costruzione narrativa.

E' giusto che palm rivendichi la necessità che questa sia una storia di "carne&desiderio".

Quello che mi fa pensare è il fatto che la storia di un desiderio venga organizzata da palmasco in una struttura di racconto, complessa, aperta e in un certo senso metalinguistica: dove vengono utlizzate foto, e manoscritti dei testi.

Il tutto per tenere in piedi un gioco assolutamente più complesso di quello che l'autore finge di voler fare con malcelata modestia.

dixi
d.

Effe

sono belle, le risposte che aprono altri dubbi, che indicano altri percorsi.
A me sembra che ciascun "volàno" della storia (intendo i "nodi" che le danno inerzia, che la fanno girare), e quindi lo Scrittore, il Narratore, il Protagonista, stiano scrivendo ciascuno la propria storia.
Ognun per sé.
Ad aumentare il tasso di complessità e di connettività, c'è che ciascuno, nella sua storia, scrive dell'altro - meglio: scrive l'altro.
Contemporaneamente.
Anche lo scrittore, io credo, anche lo scrittore ci viene de-scritto dagli altri personaggi, per il modo in cui gli stessi personaggi sono tratteggiati, e sentono, e fanno.
(continua)

Effe

Mi è vento da pensare a una teoria su Pessoa (aridaje), secondo cui la biografia del poeta (la sua vita "vera", non eteronima), fatta di un modesto impiego, di camere ammobiliate, del retro di una latteria come casa provvisoria, delle scarse finanze, dell'amore irrisolto e forse mai davvero amato - tutto questo, insomma, non fosse altro che un'ulteriore eteronimia, un'invenzione altrettanto letteraria, un Personaggio, insomma.
La teoria è infondata, ma di grande suggestione (e a Pessoa sarebbe piaciuta, io credo)

palmasco

Vi vedo appassionati e mi fa piacere.

Vi vedo in contraddizione uno con l'altro, tasca obietta a effe, demetrio obietta a palmasco, sostenendo effe, che in parte sostenendo a sua volta palmasco, dà il buon esempio per tutti e invita a remare nella stessa direzione, invece che giocare a braccio di ferro, che tanto - aggiungo io - per quanto il nostro sguardo sia (giustamente) tanto microscopico da sembrare che diciamo cose diverse, visti da dove è giusto vederci, appare evidente che a ogni colpo di remo la barca si muove nella direzione comune.
Se giochiamo a braccio di ferro, quindi, è sul ponte col sole negli occhi, illudendoci che ci sia tempo libero, che la corrente spinga comunque la barca, mentre non è vero affatto.

Tutto questo per dire - e scusatemi se ho fatto un giro lungo e fin troppo analogico, come ogni volta che non mi sorveglio - che se metto insieme questo post e quella della fotografia di palmasco vestito da blogger, che numericamente contano un numero di commenti improbabile per questo blog, circostanza che non si può non considerare segno di qualcosa, mi pare che l'argomento che ci tiene tutti insieme, a remare e giocare a braccio di ferro, sia quello dell'identità, della nostra come editori e scrittori di blog, forse.
Sarebbe tempo, mi pare, anche perché la vecchia guardia (quella che ho trovato quando ho cominciato, di cui effe è tra gli esponenti), e la nuova, quella che ha cominciato circa un anno fa, sembrano essersi saldate e cominciano a parlare insieme.
Ci farò un post, anche se penso sinceramente che in realtà servirebbe un b georg in gran forma: quello ineguagliato, nonostante i tanti tentativi d'imitazione, dei cacciatori, e tessitori e sciamani, e di un unico guru.

Effe

così sia

I commenti per questa nota sono chiusi.

New York

Los Angeles

La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 02/2004

shinystat