« gutemberg tease: uno strip | Principale | gutemberg ciak: specifico: seconda »

01/03/2005

Commenti

Effe

in effetti, qui si sta saggiando con il pollice il filo dell'arma bianca

Matteo

Ma in questo post manca appunto almeno un link, l'obbligo del link.... (scusa se mi permetto di scherzare). Sostengo, invece, una teoria forte di "vita linkabile", in base alla quale tutto ciò che oggi non sia raggiungibile via link è, ipso facto, depotenziato dal punto di vista della sua ontologia. Lo trovo affascinante e drammatico, al contempo.

palmasco

Ho ancora la faccia pesta dalle parolone che mi hai lanciato addosso, ma se quello che stai dicendo è che quando in un post sulle biciclette tu metti un rinvio - per esempio in forma di foto - a una delle forme possibili di bicicletta, le strade della comprensione si divaricano: continuiamo a parlare di bici e nello stesso tempo si forma nella mente del lettore la categoria degli oggetti abbandonati, che a partire dai tuoi comprendono tutti quelli esistenti, incluse alcune delle aree mentali del lettore.
Nella distanza tra i due piani del discorso s'introduce una vibrazione.
A ben guardare non credo che sbagliamo di molto se quella vibrazione la chiamiamo anche emozione.

Del resto perché, se tu non avessi voluto dire proprio questo, avresti concluso con le parole affascinante e drammatico?
Ti pare?
ciao, palmasco

Matteo

Primo: non ho muscoli sufficienti per lanciare addosso parolone a nessuno (e la mia mitezza m'impedirebbe, in ogni caso, di contundere con le parole). Secondo: non so se il caso specifico delle mie biciclette si presti. Non considero le foto dei "link" del reale. La foto non USA la porzione di realtà nella quale sta (o stava) la bici. La foto CITA, menziona, quel che IO (o altri) vedono in quella porzione di realtà in cui stava (o sta) la bici. Le foto delle bici sono proiezioni arbitrarie di un concetto specifico (la bici infelice)
Ma forse non ho ben capito cosa hai scritto. Riproverò

I commenti per questa nota sono chiusi.

New York

Los Angeles

La mia foto
Blog powered by Typepad
Iscritto da 02/2004

shinystat